Quaderni SoZooAlp
  • Quaderno 0: Greggi, mandrie e pastori al servizio del territorio
  • Quaderno 1: Il sistema delle malghe alpine. Aspetti agro-zootecnici, paesagistici e turistici
  • Quaderno 2: L'alimentazione della vacca da latte al pascolo
  • Quaderno 3: Quale zootecnica per il latte per la montagna alpina
  • Quaderno 4: L'allevamento ovino e caprino nelle Alpi
  • Quaderno 5: Benessere animale e sistemi zootecnici alpini
  • Quaderno 6: Zootecnia e montagna: quali strategie per il futuro?
  • Quaderno 7: Sistemi agro-zootecnici biologici ed eco-compatibili in ambiente montano
  • Quaderno 8: I formaggi protagonisti della zootecnia alpina

QUADERNO SOZOOALP N. 0 - 2002

GREGGI, MANDRIE E PASTORI AL SERVIZIO DEL TERRITORIO
Esperienze concrete nell'arco alpino

Greggi, mandrie e pastori al servizio del territorio: esperienze concrete nell’arco alpino apre la serie dei Quaderni SoZooAlp e raccoglie i lavori presentati al Convegno organizzato dalla Società  per lo Studio e la Valorizzazione dei Sistemi Zootecnici Alpini a Tartano (SO) il 27 e 28 luglio 2002 con il patrocinio e la collaborazione della Pro Loco Val Tartano (SO) e dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige (TN).

Il titolo riprende due aspetti fondamentali dei sistemi pastorali. Da un lato i tre elementi costitutivi imprescindibili: l’uomo, gli animali e il territorio; dall’altro quella funzione di tutela e promozione ambientale dello spazio alpino che sempre più si sta imponendo, anche agli occhi dell’intera collettività , come strategica per il futuro stesso della montagna e delle comunità  umane che in essa vivono.

In Val Tartano l'occupazione principali dei residenti continua ad essere quella agricola, quasi interamente di carattere zootecnico. La scarsità  di superfici prative coltivabili costringe tuttora gli agricoltori allo sfruttamento dei pascoli, nonostante gli alpeggi siano molto scomodi e disagiati: la perpetuazione della consuetudine alpestre in Val Tartano viene così a rappresentare un caso pressoché unico in tutto l'arco alpino e la sopravvivenza dell'economia zootecnica e con essa della comunità  umana della valle è dunque strettamente dipendente dall'alpeggio.

Un ambiente dunque, quello della Val Tartano, che ha saputo offrire ai convegnisti uno scenario molto suggestivo, ideale per approfondire la tematica e probabilmente per comprendere un po’ di più il mondo pastorale alpino, la sua storia e le sue potenzialità  future, nella prospettiva della salvaguardia e valorizzazione delle risorse del territorio montano.

Cerca nel sito  
ricerca avanzata  

Indice del quaderno
scarica

Quaderno completo
scarica

Singoli contenuti
sfoglia l'elenco sottostante

Introduzione ai lavori
Gusmeroli F.
scarica

Esperienze venete di gestione conservativa dei prati mediante il pascolamento ovino
Scotton M., Da Pozzo M., Da Deppo F., Dambros E., De Lotto A.
scarica

Esperienze di riutilizzo di malghe e di gestione di superfici prative con capre da latte a Pejo (TN)
Zilorri G.
scarica

Le malghe della fascia prealpina pordenonese: un progetto per il recupero e la valorizzazione
Bovolenta S., Venerus S.
scarica

Valorizzazione  multifunzionale  delle  malghe  di Germenega e Siniciaga in Val Genova
Polla F., Bronzini L.
scarica

Esperienze di gestione conservativa di superfici a copertura erbacea in area insubrica
Corti M.
scarica

Visite tecniche
scarica